Manifestazioni Petroniane

Epifania 2016

Mercoledì 6 gennaio 2016.

Programma

Dalle ore 14,30 alle ore 15,30: manifestazione e saluto dell'Arcivescovo.
Dalle ore 15,30 alle ore 17,00: laboratori in piazza, visita animali e cibi nostrani.

Intervengono S.E. Mons. Matteo Maria Zuppi Arcivescovo di Bologna e Virginio Merola Sindaco di Bologna.

 

Attività

Laboratori

Saranno presenti alcuni laboratori dei mestieri antichi per intrattenere grandi e piccini:
- laboratorio del vasaio/creta
- laboratorio del lavoratore del ferro
- laboratorio del cestaio/impagliatore
- laboratorio dell'intarsiatore
- laboratorio del falegname.

Visite agli animali

- cammelli
- pecore
- capre
- asini
- ovini

Gastronomia

- crescentine a cura della parrocchia di Ripoli.
- castagne a cura dell'Associazione di Montovolo.

Animazione musicale

A cura del l'Orchestra Giovanile del Conservatorio Lorenzo Perosi di Campobasso. [vedi dépliant]

 

Partecipazioni

Partecipano, insieme ai ragazzi provenienti da Senegal, Iran e Afghanistan, i seguenti gruppi di volontariato.

Non sei sola

"Il Progetto Non sei sola si concentra su tutte quelle donne vittime della prostituzione presente sulle nostre strade. Portiamo come dono la richiesta di avere SGUARDI DIVERSI verso queste donne che ognuno di noi incontra lungo le vie di questa città, magari sul marciapiede proprio sotto casa. Non limitiamoci a commentare il loro modo di vestire, il loro atteggiamento o la loro presenza fastidiosa ma ricordiamoci che sono donne come tutte noi, molte di loro madri, alcune adolescenti, tante appena maggiorenni. Ricordiamoci della sofferenza che sono costrette a vivere ogni giorno e restituiamo loro il valore e la dignità che meritano, partendo proprio dal nostro modo di guardarle."

Albero di Cirene

Siamo i volontari del ramo dell'Associazione Albero di Cirene denominato "Liberi di sognare…. una società oltre il carcere". Incontriamo settimanalmente e forniamo assistenza a varie persone detenute nelle diverse sezioni del Carcere "Dozza" di Bologna, alcune delle quali oggi sono qui con noi per celebrare l'Epifania di Gesù. Portiamo come dono a Gesù bambino la richiesta a tutta la collettività di un maggiore e più concreto impegno ad accompagnare questi uomini e donne, carcerati ed ex carcerati, in un percorso di graduale reinserimento nella società civile.

Aurora

"Caro Bambino Gesù, siamo le volontarie del Progetto Aurora che nel 2015 ha seguito ed aiutato 25 nuclei familiari costituiti da mamme con bambini piccoli che si sono trovate a vivere un periodo di difficoltà sociale o economica. Ti portiamo in dono un pacco di pannolini per bebè sufficienti per 10 giorni, non è molto, ma è il contributo che più spesso ci viene richiesto dalle mamme che incontriamo. Fa che siano tante le persone che con generosità vorranno aiutarci nel dare una risposta a questa necessità dei più piccoli."

Zoen Tencarari

Caro Gesù bambino, noi siamo i ragazzi di Zoen Tencarari, il progetto che si occupa dell'accoglienza nella Casa Canonica di sant'Antonio di Savena. La nostra è una convivenza fraterna tra persone provenienti da diversi paesi e condizioni sociali, ma anche da diverse religioni. La nostra comunità segue lo stile della famiglia e basa il suo vivere su tre piedi: L'accoglienza reciproca, la tavola come momento di condivisione e la preghiera come condimento di vita. Attualmente siamo diciotto, di otto nazionalità diverse, più alcune famiglie che durante l'anno condividono con noi la vita di comunità. Noi siamo testimoni che la vita insieme a persone provenienti da culture diverse è possibile. Ti portiamo in dono il nostro " Kìgoda" a tre piedi, simbolo del nostro vivere insieme, auspicando di potere aprire altre case di accoglienza/condivisione.

Scuola di Italiano

Nella nostra scuola si tengono corsi di italiano di diverso livello per circa 100 allievi, provenienti da vari paesi dell'Africa (Marocco, Mali, Costa D'Avorio, Gambia), dell'Asia (soprattutto Pakistan e Bangladesh) e dell'Europa dell'Est (Ucraina e Moldavia). Il nostro obiettivo non è solo quello di favorire l'apprendimento della lingua e una maggiore integrazione nella vita sociale del nostro Paese, ma anche quello di una più approfondita conoscenza reciproca. Per questo la nostra richiesta è quella di poter disporre di quaderni, penne, carta da fotocopie, materiale di cancelleria per lo svolgimento della nostra attività. Ma chiediamo anche di imparare ad aprirsi agli altri con fiducia e non con paura.

Treno dei Clochard e Un pasto per i senzatetto

Siamo i volontari del gruppo Treno dei Clochard e Un pasto per i senzatetto. Il servizio per il Treno dei Clochard viene svolto il venerdì sera nella stazione centrale e in uno dei dormitori cittadini e la domenica nel solo dormitorio. Ogni sera vengono preparati 130 pasti e 960 panini, circa 16 kg di prosciutto e 16 kg di formaggio, 120 L di the caldo, 30kg di pasta condita, Dolci e quant'altro sia necessario per un pasto sostanzioso. Il servizio presso il dormitorio si svolge il lunedì e il martedì e ogni mese vengono serviti circa 700 pasti utilizzando 67kg di pasta condita, circa 250 litri di tea, 12,5 kg di zucchero, 5 kg di limoni. Il panino o la pasta diventano occasione di relazione e incontro; incontri che con il tempo diventano amicizia, spesso coltivata al di fuori dello specifico ambito. Molti amici, comprese alcune scuole e negozianti di Bologna, ci offrono derrate alimentari, ma c'è ancora grande bisogno di aiuto sia partecipando direttamente come volontari sia procurando quanto ci serve. Il fine ultimo del nostro servizio è rendere alle persone il rispetto che l'uomo merita.

 

Organizzazione dell'evento

La manifestazione è organizzata dal Comitato per le Manifestazioni Petroniane, in collaborazione con:
- Sbandieratori Petroniani;
- Associazione Borgo del Diavolo;
- Associazione Albero di Cirene;
- Consorzio Castanicoltori dell'Appennino Bolognese
- Parrocchia di Sant'Antonio di Savena;
- Parrocchia di Crevalcore;
- Parrocchia di Ripoli;
- Parrocchia di Poggio Renatico;
- Parrocchia di Rastignano;
- Conservatorio di Campobasso.